La Stazione di San Pietro

Alloggi a Roma San Pietro

La Stazione di Roma San Pietro è un piccolo snodo ferroviario della Capitale, che prende il suo nome dalla vicina Basilica di San Pietro in Vaticano. Nonostante le sue modeste dimensioni, la Stazione ha sempre avuto un notevole flusso di passeggeri ed utenti, formato soprattutto dai tanti pellegrini che andavano e vanno tutt’oggi in visita alla Basilica.

Le strutture ricettive adibite all’ospitalità di questi particolari viaggiatori, sono decisamente concentrate nelle vicinanze della Stazione, che ne facilità evidentemente il raggiungimento: affitta camere, b&b, case vacanza, alberghi, ostelli, sono a migliaia nell’area che circonda lo snodo ferroviario. Tutti questi alloggi a Roma San Pietro garantiscono comodi soggiorni ai propri clienti, grazie anche ai tanti servizi messi a disposizione della Stazione.

Naturalmente gli alloggi a Roma San Pietro non si esauriscono nell’area della Stazione: questo quartiere registra infatti una delle più alte concentrazioni di strutture ricettive della Capitale. Trovare alloggi a Roma San Pietro è infatti molto semplice, soprattutto grazie alla varietà dell’offerta proposta, sia nella tipologia delle strutture che nei prezzi applicati. Esistono infatti alloggi a Roma San Pietro consistenti in b&b, affitta camere, case vacanze ed ostelli, notoriamente più economici rispetto alle tradizionali soluzioni messe a disposizione da hotel, grand hotel ed alberghi.

Comunque vada, la fitta rete di strutture ricettive intorno alla Stazione San Pietro e nel resto del quartiere, garantisce soggiorni comodi e confortevoli all’interno di uno dei Rioni più eleganti e ricchi di storia della Città. E a questo rione è intimamente legata la storia e lo sviluppo della Stazione San Pietro. La struttura venne inaugurata per la prima volta il 29 Aprile del 1894, in concomitanza con l’apertura della Linea ferroviaria per Viterbo. Si presentava come una piccola stazione di campagna, con due binari ed un piccolo fabbricato. Già dalle sue origini la presenza notevole di pellegrini ne faceva una delle Stazioni più frequentate di Roma. Le modifiche all’intera struttura vennero fatte nel 1990, all’indomani dell’inaugurazione della Linea tirrenica Maccarese - Fregene/ Roma Aurelia/ Roma San Pietro/ Roma Trastevere. Il numero di binari passò a sei per l’occasione. A ciò si aggiunse l’elettrificazione completa di tutta la linea e la costruzione di un comodo sottopassaggio.

Con l’avvento dell’Anno Santo, il Giubileo del 2000, lavori di ammodernamento migliorarono ulteriormente i servizi e l’efficienza della Stazione, presa “d’assalto” dai tanti pellegrini che intendevano raggiungere la Basilica di San Pietro e partecipare alle celebrazioni religiose, soprattutto al famoso passaggio sotto le Porte Sante delle maggiori Basiliche cittadine, secondo il rituale di espiazione di tutti i peccati. A ciò si aggiunse la riapertura della Linea per Viterbo, che aumentò in maniera esponenziale il flusso di viaggiatori della stazione. Vennero così innalzate le banchine e costruite due ascensori.

Dal 2000 al 2006, quando ancora non era aperta la galleria Roma Ostiense, la Stazione San Pietro rappresentava il capolinea per la maggior parte delle corse verso Cesano e Viterbo. Dalla Stazione inoltre si dirama un unico binario che, dopo aver oltrepassato un viadotto, entra all’interno dello Stato del Vaticano: si tratta delle brevissima Linea Vaticana.

Oggi la Stazione di San Pietro è servita dalle Linee Regionali FR5 ed FR3. Qui fermano tutti i treni regionali per Civitavecchia, Cesano, Pisa, Grosseto, Bracciano, Roma e Viterbo. La frequenza del passaggio dei convogli è stimata intorno ai 15 minuti per le tratte fino a Roma - Ostiense e Cesano; ai 30 minuti per le tratte fino a Roma Termini, Bracciano e Civitavecchia; ad un’ora per le tratte fino a Grosseto e Viterbo e a due ore per le tratte fino alla Stazione di Pisa Centrale.

La Stazione di San Pietro oggi si presenta con il suo fabbricato per i viaggiatori, con all’interno la sala d’attesa, lo sportello della biglietteria e la biglietteria automatica, un sottopassaggio, cinque binari, i servizi igienici, il deposito bagagli, l’ufficio della Polizia Ferroviaria, due ascensori, un parcheggio, un bar ed un’edicola. E’ attrezzata naturalmente per l’accesso di persone portatrici di handicap. Comodi i capolinea esterni e le tante fermate delle Linee Bus.

La Stazione si trova ubicata all’interno di Piazzale Gregorio VII, da cui parte l’omonima Via, una delle arterie più importanti del quartiere San Pietro. Dalla Stazione è possibile raggiungere anche a piedi la Basilica di San Pietro e i Musei Vaticani. Dalla Stazione Termini è facile raggiungere l’area mediante il trasporto sulle Linee Bus di cui parlavamo prima, che trovano il loro capolinea nelle vicinanze, come la Linea 64, decisamente panoramica poiché transita all’interno del centro storico cittadino.

I turisti che si recano a Roma e scendono alla Stazione San Pietro, possono facilmente trovare alloggio nelle tante strutture ricettive dell’area. Tra gli hotel, gli affitta camere, gli ostelli, le pensioni e i b&b presenti, segnaliamo la vicinanza del B&B Roma Elite alla Stazione, raggiungibile a piedi o mediante alcune Linee Bus, che in poche fermate giungono proprio a Piazzale Gregorio VII. Il B&B Elite permette dunque di godere delle bellezze del quartiere di San Pietro e di tutti i servizi della sua Stazione. Come già accade per la Stazione Termini il flusso di turisti che prendono lo snodo ferroviario come punto di riferimento delle loro vacanze a Roma è molto alto. Il vantaggio di avere una stazione nelle vicinanze del proprio alloggio infatti, garantisce l’accesso a comodità reali, come appunto quella di avere vicino le fermate dei mezzi di trasporto pubblico.